Questo sito utilizza cookies. Se continui la navigazione, ne acconsenti l'uso, ma puoi cambiare le tue preferenze sui cookies in qualsiasi momento.

Come ritornare al lavoro dopo un periodo di stop

cccc

Dopo un momento di assenza, ecco arrivato il momento di ritornare al lavoro. Gli ultimi mesi sono trascorsi tra attività non legate alla sfera professionale, come viaggiare od occuparsi della sfera personale. La tua mente ha staccato la spina da tutte le questioni legate al mondo del lavoro, la routine è diventata diversa e ti sei abituato ad uno stile di vita completamente diverso.

Dopo un momento di entusiasmo iniziale al pensiero di poter rivedere facce familiari, tornare ad essere parte di un team ed essere coinvolto in interessati progetti, è completamente cosa normale dover tenere conto dei cambiamenti avvenuti e sentirsi un po’ nervosi.

Magari ti domanderai come farai a gestire nuovamente i risvegli alla mattina presto, poter andare in palestra o vedere gli amici ora che torni al lavoro. Potresti anche sentirti insicuro circa le tue capacità o le tue aspirazioni: cosa è cambiato nel tuo settore di mercato, dopo ce ne sei uscito? Le mie conoscenze sono sorpassate? Il mio team sarà lo stesso? La mia abilità nel lavorare è aggiornata coi tempi?

Malgrado i colleghi potranno mostrarsi pazienti con te e capire che ci vorrà del tempo prima che tu possa tornare appieno nella routine quotidiana, ci sono alcune accortezze che puoi prendere per far fronte a questi cambiamenti, rendendo la tua ripresa del lavoro la più positiva possibile.

Impara dal periodo di stop

Cosa hai imparato nel periodo lontano dal lavoro? Normalmente durante la frenesia professionale, dimentichiamo di prenderci cura di noi stessi, del nostro benessere, relazioni familiari ed amicizie. Realizziamo ciò solo quando ci allontaniamo dalla routine.

Ti senti rilassato, pieno di energie e soddisfatto? Se è così, come mai? Forse perché sei riuscito a riposare di più, mangiare meglio, fare esercizi e rilassarti. Qualsiasi sia la ragione, pensa come puoi incorporare ciò dentro questa nuova realtà lavorativa.

Per esempio, potresti aver bisogno di rivedere i tuoi orari per il riposo notturno, così da avere più energie per la ripresa del lavoro. Nel pianificare il tuo rientro, rieducati ad avere orari più regolari tra sonno e risveglio, che ti permettano di essere pieno di energie. Nelle due settimane precedenti la ripresa, esercitati ad alzarti presto la mattina, a vestirti e ad essere da subito in attività. In questo modo arriverai ben preparato alla tua prima mattinata di lavoro.

Forse perché sei riuscito a riallacciare rapporti con vecchi amici, fartene di nuovi, vedere più familiari e dedicarti ai tuoi hobbies?

Se è così, fai un patto con te stesso per continuare a mantenere un equilibrio ottimale tra lavoro e vita privata. Potrebbe essere la volta buona per migliorare la tua produttività giornaliera, così da evitare di smettere di lavorare ad orari troppo tardi la sera.

Impara il più possibile dallo stop che hai dato alla tua carriera, traendone tutti gli aspetti più positivi che ti possano rendere la versione felice di te stesso.

Rimani connesso

Non vorrai sentirti completamente isolato durante il tuo primo giorno di rientro. Allora cerca di arrivare ben preparato, documentandoti su cosa è successo nel tuo settore di mercato mentre eri assente.

Mentre ancora hai tempo, leggi giornali e pubblicazioni. Imposta dei Google Alerts, così da rimanere informato via email sulle novità che più di interessano.

Stai anche in contatto con i colleghi, se puoi: anche se tramite social media o WhatsApp, pranzi o cene o telefonate. Questo ti permetterà di rimanere aggiornato sui cambiamenti all’interno dell’azienda, dimissioni, assunzioni o cambiamenti nei team.

Migliora le tue competenze

Sebbene molte tue competenze potranno essere ancora utilizzate, altra potrebbero risultare ormai datate, a seconda di quanto la tua pausa dal lavoro è stata lunga. Fai delle prove per tempo. Ad esempio, se ti occupi di Vendite, ripassa le caratteriste dei prodotti di cui ti occupi e prova a studiare nuove modalità per propri ai clienti.

Potrebbe rivelarsi questa una buona opportunità per migliorare le tue capacità o per acquisirne di nuove. Ascolta anche dei podcast, webinars, o leggi libri che parlano della tua professione. Espandere le tue conoscenze sicuramente ti permetterà di arrivare al nuovo primo giorno di lavoro ben preparato.

Consiglio finale

Se questa pausa lavorativa non ti ha lasciato molto spazio al tuo tempo libero, adotta un approccio del tipo “poco e spesso”. Ad esempio, potresti non essere in grado di dedicare una intera giornata ad un incontro ci colleghi, però potresti programmare telefonate con cadenza settimanale coi tuoi colleghi in orari più confacenti per la tua vita provata. Se non riesci a partecipare ad un webinar di molte ore, prova ad ascoltare un podcast la prossima volta che sei in macchina o sul treno. Decidi tu cosa è meglio per te.

Potresti, infine, non riuscire ad adattarti subito a tutti i cambiamenti che sono successi mentre eri lontano. Questi suggerimenti ti potranno essere utili per controllare quanto più possibile il tuo benessere, l’equilibrio tra vita privata e lavoro, competenze e capacità, rendendo il tuo ritorno al lavoro il più possibile sereno.

 


Athor: Simon Lance, MD Hays China

Fonte: Hays Viewpoint

Link utili