Questo sito utilizza cookies. Se continui la navigazione, ne acconsenti l'uso, ma puoi cambiare le tue preferenze sui cookies in qualsiasi momento.

Quando è il momento migliore per sostenere un colloquio?

immagine blog
 

Quando si è alla ricerca di un nuovo lavoro, si dovrebbe sempre tentare di ottenere un vantaggio competitivo sugli altri candidati. Un modo per fare ciò è fissare il colloquio in un momento che risulti ottimale.

Ovviamente non si può sempre scegliere giorno e ora in cui sostenere un colloquio, ma non è così inusuale che i selezionatori offrano ai candidati diverse possibilità tra cui scegliere. In questi casi è bene sapere quale possano essere le conseguenze del pianificare un colloquio in un determinato orario o giorno della settimana.

Ecco alcune considerazioni: 

Giorno della settimana

Se si sta già lavorando, ma al contempo si sta sondando il mercato, il Lunedì può risultare il giorno ideale per fissare un colloquio. Avendo avuto il weekend per preparare materiali e per effettuare le debite ricerche, sarete in grado di affrontare il vostro appuntamento con la mente fresca e piena di informazioni utili.

Tuttavia, ciò che potrebbe essere il meglio per se stessi potrebbe non risultare altrettanto per il selezionatore. Probabilmente il vostro interlocutore non avrà passato l’intero weekend pensando al colloquio con voi. Più facilmente avrà preferito ricaricare le batterie dopo la settimana appena conclusa e potrebbe tornare a pieno ritmo non prima di Martedì o Mercoledì.

Un’altra ragione per cui il Lunedì potrebbe non essere il giorno migliore per un colloquio è che spesso si tratta di un giorno in cui molti di noi devono chiudere delle attività dal Venerdì precedente, o rispondere a diverse email ricevute nel weekend, dovendo anche definire le agende per la settimana appena iniziata.

In generale mi sento di suggerire di evitare di fissare un colloquio di lavoro nei giorni immediatamente prima o dopo il weekend, o di qualsiasi altro periodo di vacanza. In questo modo si potrà minimizzare il rischio che la mente del vostro selezionatore sia distratta da argomentazioni non inerenti all’ambito professionale.

Il mio giorno preferito per pianificare dei colloqui è il Mercoledì. Questo giorno è ideale perché il selezionatore avrà ormai completato la “lista delle cose da fare” all’inizio della settimana, e sarà pronto a gestire le “attività da portare a termine prima del weekend”. E’ un momento di limbo per i più, dove è possibile davvero focalizzarsi nei progetti in maniera approfondita, dovendo di solito anche rispettare delle deadline ben specifiche. Incontrando i candidati il Mercoledì mi sento come se avessi il pieno controllo della mia settimana. Inoltre, è probabile che già prima del weekend si possa conoscere l’esito del colloquio. 

Momento della giornata 

La mattina è il momento perfetto per incontrare ed impressionare il selezionatore, prima che lo faccia un altro candidato. Arrivare nel pomeriggio potrebbe voler dire che il vostro interlocutore abbia già incontrato molti validi candidati e che li confronterebbe con voi. Essere il primo della giornata, potrebbe risultare un bel vantaggio.

Inoltre riuscirete ad essere molto più attenti. Molti studi hanno riportato che noi siamo più produttivi nelle prime ore della giornata dopo la sveglia mattutina. Considerando che un colloquio è una presentazione di se stessi, come anche uno scambio di idee, sarebbe meglio affrontarlo quando si è più lucidi ed eloquenti – per i più questo momento è quello immediatamente successivo al pieno risveglio di corpo e mente.

Un interessante fenomeno da tenere a mente quando fissiamo un colloquio è la “fatica della decisione”. Se ci viene richiesto di prendere troppe decisioni in un determinato giorno, la nostra abilità nel fare tutto potrebbe venire meno - questo viene definito “fatica della decisione”.

Ciò è dimostrato in uno studio che ha esaminato il momento della giornata in cui i giudici sono più predisposti a concedere la libertà. Lo studio rivela che i prigionieri ricevuti al mattino hanno ottenuto la libertà nel 70% delle volte, mentre quelli sentiti nel pomeriggio sono stati graziati in meno del 10% dei casi.

Se si vuole ben esporre il perchè si dovrebbe essere assunti per una posizione lavorativa, facendo appello all’intelligenza ed alla razionalità del selezionatore, è meglio fissare il colloquio nella prima metà della giornata, quando ancora egli non avrà ancora dovuto prendere troppe e difficili decisioni.

Dopo aver detto tutto ciò, direi anche che è bene non sostenere un colloquio come prima cosa della giornata. Meglio evitare che voi o il vostro interlocutore possiate arrivare tardi a causa di un imprevisto. Se ne avete la possibilità, scegliete un orario tra le 10.00 e le 12.00.

Le 10.00 di Mercoledì

Potreste essere fortunati e ricevere un invito a sostenere un colloquio per le 10.00 di Mercoledì: congratulazioni! Vi è stato regalato un piccolo vantaggio sui candidati rivali. Tuttavia meglio non farsi prendere la mano: una buona preparazione e la giusta motivazione a ricoprire la pozione in questione rimangono ancora i fattori più importanti per avere successo.

Fate il possibile per stabilire l’orario desiderato per il colloquio, ma, una volta ricevuta conferma, non abbassate lo sguardo dall’obiettivo, credendo che la corsa sia improvvisamente diventata semplice. Ci sarà ancora molto da fare per impressionare al meglio il vostro selezionatore.

 


 Autore: Jenna Alexander, National Head of Internal Recruitment, Hays UK

Fonte: The Hays Viewpoint

Link utili