Skip to content
Ricerca e selezione di personale ed opportunità in Italia | Hays Response | Recruiting Quality First
  1. Sono
    Sono
  2. Se avete già registrato un account su Hays.it o su Hays-Response.it potete effettuare il login utilizzando tale account
Categorie Protette

L'obbligo che diventa opportunità

categorie protette home page

Diamo valore alle competenze dei nostri candidati

Hays Response, specializzata nella ricerca e selezione di professionisti di Junior Management, offre numerose opportunità di lavoro dedicate alle persone appartenenti alle Categorie protette.

Forti della nostra esperienza nelle nostre aree di expertise, siamo in grado di creare un network di professionisti e aziende fornendo ad entrambi la soluzione che più si adatta alle esigenze stabilite.

Il nostro know-how del mondo del lavoro ci consente di aggiornare la nostra offerte al mercato. Per questa ragione, a seguito del Job Act 2015 riferito alle Categorie protette, le nostre soluzioni prevedono offerte di lavoro a tempo determinato, indeterminato e somministrato.

OBBLIGHI DI LEGGE PER LE AZIENDE

Secondo quanto disciplinato dalla Legge 68/99, in particolare all’articolo 3, le aziende che superano i 15 dipendenti sono obbligate ad assumere un determinato numero di lavoratori appartenenti alle categorie protette.

Ogni Datore di Lavoro, sia esso del settore pubblico o del settore privato, ha pertanto l’obbligo di avere alle proprie dipendenze un numero di lavoratori disabili nella seguente misura:

-Quota di riserva = 7% della forza lavoro SE il numero di dipendenti supera le 50 unità.  

-Quota di riserva = 2 lavoratori disabili SE il numero di dipendenti è compreso tra le 36 e 50 unità.  

-Quota di riserva = 1 lavoratore SE il numero di dipendenti è compreso tra 15 e 35 (in caso di nuove assunzioni).  

Il Job Act 2015 ha introdotto rilevanti modifiche in tema di collocamento obbligatorio:

-Possibilità di assumere disabili con ogni tipo di contratto subordinato (ad esempio: tempo determinato, apprendistato, part-time, tirocinio). 

-Si consente, per la prima volta, di conteggiare, al fine del computo della Quota di riserva, anche i lavoratori somministrati a condizione che la durata della missione sia pari almeno a 12 mesi. 

-Dal 1 gennaio 2017 viene eliminato il regime di gradualità: ciò comporterà che, per i datori di lavoro che impiegano da 15 a 35 dipendenti, l’obbligo di inserimento della categoria protetta prescinderà dall’effettuazione di una nuova assunzione. 

SGRAVI CONTRIBUTIVI

A far data dal 1 gennaio 2016, sia nel caso di assunzione nominativa che a seguito della sottoscrizione di convenzioni ed indipendentemente dall’ottemperanza all’obbligo di assunzione, per le aziende viene previsto un incentivo sotto forma di conguaglio contributivo pari a:

-Sgravio pari al 70 % della retribuzione imponibile INPS, per l’assunzione a tempo indeterminato di lavoratori con riduzione della capacità lavorativa superiore al 79%. Durata: 36 mesi.

-Sgravio pari al 35 % della retribuzione imponibile INPS, per l’assunzione a tempo indeterminato di lavoratori con riduzione della capacità lavorativa compresa tra il 67% ed il 79%. Durata: 36 mesi.

-Sgravio pari al 70% della retribuzione imponibile INPS, per l’assunzione a tempo indeterminato di lavoratori disabili psichici con riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%. Durata: 60 mesi. 

-Sgravio pari al 70% della retribuzione imponibile INPS, in caso di assunzione a tempo determinato per minimo 12 mesi di lavoratori disabili psichici con riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%. 

Per maggiori informazioni: 

+ 39 02 8889 3300